NewsTesto
  
  
  
  
  
  
  
  
  
MacroTag
  
Rubrica
  
  
520
  
Un'occasione di incontro e di promozione delle iniziative del Gruppo in tema Diversity&Inclusion.

Il 30 giugno scorso il Gruppo BCC Iccrea ha partecipato alla virtual edition dell'Inclusion Job Day, un evento che favorisce l'incontro con le competenze di persone con disabilità e appartenenti alle categorie protette.

Nell'elevator pitch dedicato al nostro Gruppo - presidiato dalla Responsabile della Funzione Gestione Executive, Welfare e HR Innovation del Gruppo (Chiara Brina) e dal Talent Acquisition & Employer Branding Specialist (Marta Pugliese) - abbiamo avuto l'opportunità di raccontare come la centralità della persona sia uno dei nostri fondamenti, in coerenza con la mission del Gruppo e in attuazione dei valori espressi nella Carta degli Impegni di Gruppo in materia di Diritti Umani. L'elevator pitch è stata quindi l'occasione, da una parte, per esporre le nostre iniziative in ambito Diversity&Inclusion e, dall'altra, per far conoscere ai candidati interessati il processo di selezione che permette di entrare a far parte del Gruppo.

La giornata si è, poi, articolata attraverso due moduli che hanno permesso l'incontro con diplomati, studenti universitari, laureandi, neolaureati e giovani professionisti con disabilità e appartenenti alle categorie protette (compresi i candidati che rientrano nella casistica ex art. 18, L. 68/99). Solo per evidenziare qualche numero, nel modulo "stand virtuale" abbiamo accolto numerosi studenti e professionisti interessati, ricevendo 262 curricula, mentre nel modulo di incontri one-to-one, fissati prima dell'evento, sei dei nostri recruiter hanno effettuato 24 colloqui individuali.

La giornata è stata, inoltre, l'occasione per partecipare ad una interessante tavola rotonda  - "Ergonomia e Accomodamento ragionevole per l'inclusione lavorativa delle persone con disabilità: le nuove sfide" - moderata da Paolo Beretta, Program Manager Inclusion Job Day, con la partecipazione di esponenti di spicco del mondo imprenditoriale e dell'associazionismo, che hanno raccontato la loro esperienza aziendale rispetto al valore dell'inclusione: Gabriele Gamberi, Area inclusione lavorativa e disability della Fondazione ASPHI;  Alessandro Pepino, Delegato del Rettore per Disabilità e DSA dell'Università Federico II di Napoli; Manuela Pioltelli, Responsabile Area Collocamento Mirato di UMANA S.p.A.; Marco Rasconi, Presidente Nazionale UILDM, Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare.

La partecipazione all'Inclusion Job Day ha rappresentato, dunque, un'importante occasione per testimoniare l'impegno del Gruppo BCC Iccrea nell'integrare fattivamente i valori della Diversity&Inclusion nelle prassi aziendali, declinando le tematiche contenute nella Politica di Gruppo in materia di Diversità e Inclusione nell' operatività concreta.

 

 

 


No21/07/2022NewsGruppo BCC Iccrea21/07/2022 10:00NessunaChi siamo; Lavora con Noi; SostenibilitàGruppo BCC Iccrea/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/Inclusion%20job%20day.png
519
  
Tre nuovi video raccontano l'evoluzione e i risultati del Gruppo nel percorso di integrazione dei fattori ESG.

L'impegno del Gruppo BCC Iccrea e delle BCC aderenti per lo sviluppo sostenibile dei territori e delle comunità locali è scritto nei numeri della DCNF 2021, oltre che nel nostro Piano di Sostenibilità.

Un percorso di responsabilità e coerenza alla mission, che ha visto crescere e consolidarsi l'integrazione dei fattori ESG (Environmental, Social, Governance) nella governance, nelle strategie nonché nei processi operativi e di gestione dei rischi del Gruppo.

Questo percorso lo abbiamo voluto raccontare, oggi, anche attraverso tre video, con l'intento di rappresentare, con una modalità immediata, l'impegno del Gruppo per l'Ambiente, il Sociale e la Governance.

In una manciata di minuti, scoprirai i risultati più rilevanti che hanno caratterizzato l'azione del Gruppo e delle BCC aderenti nel corso del 2021 per lo sviluppo sostenibile. Vai alla nostra pagina DCNF

Anticipiamo qui la clip dedicata al Sociale, ambito che costituisce da sempre driver di sviluppo delle BCC e oggi si conferma fulcro delle linee strategiche future, nell'ottica di supporto alla clientela verso la transizione sostenibile, intersecando quindi, con sempre maggior enfasi, le dinamiche ambientali strettamente connesse a quelle sociali.

Buona visione!

 
 
No20/07/2022NewsGruppo BCC Iccrea20/07/2022 15:00NessunaChi siamo; SostenibilitàDCNF; Gruppo BCC Iccrea/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/8.DCNF.jpg
517
  
Intervista al Direttore Generale, Mauro Pastore

"Essere sostenibili, oggi, non è solo un tema normativo bensì un tema che caratterizza il reindirizzamento delle strategie aziendali". Ad affermarlo è Mauro Pastore, Direttore generale di Iccrea Banca, nell'intervista rilasciata al Credito Cooperativo, rivista di settore curata da Federcasse (Federazione italiana delle Banche di Credito Cooperativo). Lo scorso 20 maggio Pastore ha ricevuto il premio CEOforLIFE. il riconoscimento viene assegnato ai Direttori Generali/Amministratori Delegati che hanno stabilito nuovi standard di eccellenza attraverso iniziative per un futuro più sostenibile. Con questo premio è stato riconosciuto, in particolare, l'impegno del Gruppo BCC Iccrea nell'accompagnare le PMI lungo il percorso verso una crescita sostenibile.

Leggi l' intervista integrale

 

 


Si15/07/2022NewsGruppo BCC Iccrea15/07/2022 18:00SostenibilitàChi siamo; SostenibilitàInterviste/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/Credito%20Cooperativo%20-%20CEOforLIFE535x380_ceo4life.png
516
  
Lettera del Presidente Giuseppe Maino e del DG Mauro Pastore

​"La sostenibilità oggi è una scelta prioritaria del Gruppo; non un approccio tempora­neo, bensì un principio che guida le scelte strategiche in quanto influirà progressiva­mente sullo sviluppo economico e sociale stante che gran parte delle politiche europee muovono verso un unico obiettivo, ossia indirizzare le risorse finanziarie, pubbliche e private, verso investimenti ed impieghi sostenibili"  sottolineano il Presidente Maino e il Direttore generale Pastore rivolgendosi agli Stakeholder nella Lettera che apre la DCNF 2021, una lettera aperta a tutti i portatori di interesse interni ed esterni al Gruppo: non solo soci, clienti e dipendenti ma anche istituzioni, associazioni, singoli cittadini, organi di stampa, investitori.

Leggi la Lettera agli Stakeholder


No12/07/2022NewsGruppo BCC Iccrea12/07/2022 13:00NessunaChi siamo; SostenibilitàDichiarazioni; Gruppo BCC Iccrea/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/535x380_pastore%2Bmaino.png
515
  
Da Roma a Genova, altri due eventi di recruiting per incontrare i colleghi del futuro.

Il 17 giugno abbiamo partecipato al Career Fair organizzato dalla Rome Business School, un evento di recruiting che ha ospitato più di 55 recruiter di ben 34 aziende. 

L’istituto di formazione vanta un bacino di oltre 100.000 studenti di oltre 150 nazionalità, per questo l’evento stesso si è svolto interamente in lingua inglese.

La giornata si è articolata in due momenti principali che abbiamo presidiato attraverso:

  • un company meeting rivolto ad una folta platea di studenti per presentare il nostro Gruppo e le nostre opportunità di inserimento professionale 
  • il presidio per l’intera giornata di uno stand dedicato allo svolgimento dei colloqui. Un’ottima occasione per incontrare gli studenti e fare non solo selezione ma anche raccontare il nostro processo di reclutamento e fare  orientamento al mondo del lavoro.

La partecipazione del nostro Gruppo è stata talmente apprezzata che torneremo al Career Fair previsto per il mese di novembre.

Il 23 giugno siamo approdati per la prima volta al career day virtuale dell’Università di Genova che conta un bacino di utenza di oltre 32.000 studenti ed offre numerose opportunità agli studenti internazionali.

Anche questa è stata una preziosa occasione per incontrare Studenti e laureati, fare colloqui conoscitivi e descrivere le nostre opportunità di inserimento professionali, i profili ricercati, le competenze richieste e la nostra modalità di selezione. 

Abbiamo raccontato il Gruppo BCC Iccrea e le opportunità di carriera attraverso un intervento programmato all’interno di un momento dedicato alle presentazioni aziendali. 

I recruiter della Mobilità Infragruppo hanno poi svolto nell’arco della giornata numerosi videocolloqui individuali con gli studenti, tramite videochiamata su Microsoft Teams.


No07/07/2022NewsGruppo BCC Iccrea07/07/2022 11:00NessunaChi siamo; Lavora con NoiGruppo BCC Iccrea/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/Immagine%20recruiting%20day.jpg
514
  
 Forte l'impegno del Gruppo nel percorso di integrazione dei fattori ESG (Environmental, Social, Governance) nella governance e nelle strategie nonché nei processi operativi e di gestione dei rischi.  

​"Lo sviluppo sostenibile costituisce da diversi anni un tema centrale nelle agende di istituzioni internazionali, intergovernative e di vigilanza, con una crescente enfasi per l'attivo coinvol­gimento delle istituzioni bancarie e finanziarie – ha affermato Giuseppe Gambi, Consigliere Delegato alla Sostenibilità di Iccrea Banca – e noi oggi siamo particolarmente soddisfatti dei risultati raggiunti e rappresentati nella Dichiarazione Consolidata di carattere Non Fi­nanziario del 2021. Le iniziative realizzate valorizzano a pieno l'impegno sociale del Gruppo e delle Banche Affiliate".

L'impegno del Gruppo BCC Iccrea e delle BCC aderenti per lo sviluppo sostenibile dei territori e delle comunità locali è scritto nei numeri: nel 2021 circa l'86% dei finanzia­menti complessivi erogati dal Gruppo sono stati destinati a famiglie e a piccole e medie imprese, con un incremento di circa il 2% rispetto al precedente esercizio.

Un percorso di responsabilità e coerenza alla mission, che ha visto crescere e consolidarsi l'integrazione dei fattori ESG (Environmental, Social, Governance) nella governance e nelle strategie nonché nei processi operativi e di gestione dei rischi del Gruppo.

A novembre 2021 Iccrea Banca ha collocato il primo Green, Social e Sustainability Bond (GSS Bond) con l'obiettivo di destinare funding a impieghi rivolti in modo particolare a piccole e medie imprese e famiglie colpite dall'emergenza Covid-19, a PMI con numero dipendenti in­feriore alle 50 unità operanti nelle regioni con un reddito pro capite inferiore alla media nazionale e all'imprenditoria giovanile e femminile.

A dicembre 2021, il Gruppo ha ottenuto il primo rating di sostenibilità, pari ad A2 (in una scala da D3- a A1+), da parte dell'agenzia Moody's, che ha sottolineato una performance avanzata nella gestione dei rischi connessi alla sicurezza legale e al capi­tale umano e una performance robusta con riferimento all'efficienza operativa e agli aspetti reputazionali.

Sempre più rilevante è stato l'impegno del Gruppo sul fronte ambientale, con un approccio efficiente e responsabile alle risorse naturali e la definizione di obiettivi in ottica di decarbonizzazione ed efficienza energetica. In attuazione di tali obiettivi, è stato anche dato concreto avvio al progetto di costituzione e finanziamento della prima Comunità Energetica, finalizzata a sostenere le comunità locali in ottica di transizione ecologica attraverso la produzione e l'autoconsumo di energia da fonti rinnovabili e la riduzione dei costi di approvvigionamento. Progetto in espansione su scala nazionale per il 2022.

Riguardo alla governance, il 2021 ha visto l'emanazione di un set valoriale di Gruppo afferente ai temi ambientali, climatici e di rispetto dei diritti umani nonché l'attivazione di un intenso programma progettuale (Programma ESG) e interventi organizzativi volti ad integrare i fattori ESG nei processi aziendali e a far ulteriormente evolvere i presidi operativi e di controllo; in tale ottica è stato anche costituito il Comitato ESG, con funzione consultiva e propositiva verso il Consiglio di Amministrazione. Grande attenzione è stata posta ai temi di di­versità e inclusione, rispetto ai quali si richiama l'emanazione di una specifica Politica di Gruppo e il trend in riduzione del gender pay gap.

Queste sono solo alcune delle novità che hanno caratterizzato l'azione del Gruppo e delle BCC aderenti per lo sviluppo sostenibile. Scoprile tutte, vai alla DCNF 2021! 





No11/07/2022NewsGruppo BCC Iccrea11/07/2022 10:00NessunaChi siamo; Sostenibilità; GovernanceGruppo BCC Iccrea/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/8.DCNF.jpg
513
  
Dichiarazione del DG, Mauror Pastore

Con 178,9 miliardi di euro, il Gruppo BCC Iccrea è il quarto gruppo bancario in Italia per totale attivi  – commenta Mauro Pastore, Direttore Generale di Iccrea Banca, in occasione della presentazione del piano industriale del Gruppo 2022 - 2024 – un valore che rappresenta uno dei percorsi di crescita dell’ultimo triennio del Gruppo e che conferma il nostro profondo impegno accanto ai territori. Per i prossimi tre anni ci aspettiamo di continuare ad accrescere il sostegno alle famiglie e alle PMI grazie anche alla determinazione e alla coesione di tutti i nostri collaboratori del Gruppo"

No17/06/2022NewsGruppo BCC Iccrea17/06/2022 14:00NessunaChi siamo; GovernanceGruppo BCC Iccrea; Dichiarazionihttps://www.gruppobcciccrea.it/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/_w/TABELLA%20TOTALI%20ATTIVI_535x380-02_jpg.jpg
512
  
LUISS, Tor Vergata, Bicocca e Rome Business School, le tappe del Gruppo per parlare del nostro modo di fare Banca e cercare i colleghi di domani

​Quattro nuovi Career Day nel mese di maggio per il Gruppo, per promuovere opportunità di stage, lavoro e individuare possibili candidati nelle università italiane.

Il 9 maggio, insieme ai referenti risorse umane di oltre 150 realtà, abbiamo partecipato alla LUISS Career Day 'I giovani e il lavoro', dove è stato possibile fare networking e dare suggerimenti a studenti e laureati su come intraprendere un valido percorso professionale.

Abbiamo svolto oltre 70 colloqui, abbiamo presentato il Gruppo BCC Iccrea all'interno di una Turbo Session che si è svolta in presenza e abbiamo potuto svolgere colloqui approfonditi One-to-One con gli studenti che avevano fatto application per le posizioni aperte promosse da noi sulla piattaforma Career Center.

Appuntamento online quello del 10 maggio, ai Career Day di Tor Vergata 'Forum Università – Lavoro'. Un'occasione per tutte le persone in cerca di opportunità e di orientamento nel mercato del lavoro. Abbiamo partecipato tutta la giornata, attraverso uno stand virtuale dove abbiamo incontrato gli studenti di Tor Vergata.

Il 18 maggio abbiamo partecipato alla Economics Careers Week, una settimana evento dedicata alle studentesse e agli studenti dell'area economico-statistica della Bicocca, attraverso un Company Meeting in webinar e uno stand in presenza per conoscere i percorsi dei ragazzi.

Infine, il 27 maggio ci ha ospitato la Rome Business School per uno speech di presentazione del Gruppo BCC Iccrea. Un'ora e mezza di webinar, con tante domande da parte degli studenti per comprendere meglio la nostra realtà.

Dedichiamo tempo e attenzione alla valorizzazione del tuo talento. Scopri di più



No08/06/2022NewsGruppo BCC Iccrea08/06/2022 15:00NessunaChi siamo; Lavora con NoiGruppo BCC Iccrea/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/Career%20day535x380%20(004).jpg
511
  
Intervista al Direttore Generale, Mauro Pastore

Il Direttore Generale di Iccrea Banca, Mauro Pastore, parla al settimanale Affari & Finanza di Repubblica del percorso di crescita del Gruppo BCC Iccrea a 3 anni dalla costituzione: "In Iccrea il consolidamento è quasi finito. Le fusioni tra Bcc da fare nel gruppo non sono molte. Un rapporto tra costi e ricavi intorno al 64%, una redditività circa del 5% - non troppo lontana dalle altre banche –; abbiamo risolto sempre "in casa" le crisi delle Bcc in difficoltà, promuovendo matrimoni tra consorelle. A livello di gruppo le nostre Bcc hanno un Cet1 a fine 2021 al 17,7. Qualche lavoro di consolidamento andava fatto, ma ormai le situazioni di difficoltà sono davvero residuali".

L'obiettivo è chiaro: "Vogliamo fornire servizi efficienti, al costo giusto, continuando a dare credito al territorio (gli impieghi netti sono cresciuti nell'ultimo triennio di 3 miliardi) e garantendo solidità patrimoniale. Ma nello stesso tempo non dimentichiamo che siamo banche di credito cooperativo".

In linea con queste sfide, il Direttore Pastore presenta una novità interessante e proattiva rispetto al contesto europeo: "Abbiamo studiato un progetto per aiutare artigiani e piccole imprese a utilizzare i fondi del Pnrr, stanziando un plafond di 2,5 miliardi per quelli che hanno bisogno di ulteriori finanziamenti. Non solo. Abbiamo costituito una task force per fare consulenza e assistenza in tutte le fasi, per non sprecare opportunità e finanziamenti".

A chi trova difficile pensare che le piccole Bcc possano fornire servizi a 360 gradi, il Direttore risponde con la forza del Gruppo: "Quello che sappiamo fare bene lo facciamo in casa, quello che non appartiene alla nostra tradizione lo compriamo; quello che sappiamo fare ma che necessita di grandi dimensioni lo mettiamo a fattor comune con altri gruppi, in joint venture. L'esempio tipico è la monetica: abbiamo venduto, e bene, la nostra quota in Satispay, per sviluppare un modello in house, in cui poi è entrato il fondo Fsi. Ed è l'esempio classico: un settore in cui vogliamo tenere bene la presa, e nello stesso tempo trovare le risorse anche finanziarie per sviluppare il modello".

 

 


No06/06/2022NewsGruppo BCC Iccrea06/06/2022 14:00NessunaChi siamoInterviste; Gruppo BCC Iccrea/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/palazzo_1.jpg
510
  
Intervento del Presidente, Giuseppe Maino

Il Presidente di Iccrea Banca, Giuseppe Maino, interviene sull'inserto di Avvenire dedicato all'economia civile, firmando un approfondimento sul valore della coesione e il ruolo sociale svolto dalle oltre 120 BCC aderenti al Gruppo BCC Iccrea.

"Il Gruppo Bcc Iccrea – chiarisce il Presidente Maino - è nato il 4 marzo 2019, con l'obiettivo di rafforzare la stabilità delle banche affiliate e di agevolare il conseguimento di livelli di efficienza adeguati ai mercati di riferimento. Il fine principale è di continuare a sostenere lo sviluppo e la cooperazione in presa diretta sul territorio, attraverso l'educazione al risparmio e alla previdenza e, soprattutto, favorendo la coesione sociale e la crescita responsabile e sostenibile delle comunità. Oggi possiamo dire di aver dato seguito a quella mission ambiziosa: l'86% dei finanziamenti erogati lo scorso anno dal Gruppo Bcc Iccrea, per circa 81 miliardi di euro lordi su 94 complessivi, sono stati destinati a famiglie e Pmi dei territori dove operiamo, con un incremento di circa il 2% rispetto al precedente esercizio. I numeri confermano l'impegno e ci spingono a perseguire un obiettivo di respiro ancora più ampio: rilanciare il ruolo sociale che ci contraddistingue".

L'obiettivo della coesione sociale passa oggi attraverso un altro elemento fondamentale, quello dell'innovazione, come precisa il Presidente Maino: "È essenziale accompagnare la comunità con soluzioni al passo con i tempi e in grado di promuovere uno sviluppo realmente sostenibile. In questa direzione va l'impegno del Gruppo che, oltre ad aver costruito una rete efficace di salvaguardia per ogni Bcc e i suoi soci e clienti, ha realizzato un sistema di partnership all'avanguardia, dalla monetica ai servizi assicurativi, con investimenti importanti nell'innovazione digitale. Siamo sui territori e per i territori, affianchiamo le Pmi e le famiglie che non abbandonano i propri luoghi di origine e lavoriamo per l'innovazione anche lì dove gli altri gruppi bancari non ci sono, avendo fatto scelte diverse. Con una convinzione: la coesione sociale, nei piccoli come nei grandi centri, è un elemento essenziale di rigenerazione."

 


No01/06/2022NewsNoGruppo BCC Iccrea01/06/2022 00:00NessunaChi siamo; SostenibilitàInnovazione; Dichiarazioni/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/535x380_maino_blu%20(003).jpg
509
  
Intervista al Direttore Generale, Mauro Pastore

​Nell'intervista di Luca Gualtieri pubblicata oggi su MF il Direttore Generale di Iccrea Banca, Mauro Pastore, approfondisce diversi percorsi, attuali e futuri, in cui si svilupperà l'azione del Gruppo, iniziando con una riflessione sull'ultimo triennio.

"Il gruppo Iccrea ha appena concluso un triennio di intensa operatività, da cui è uscito molto rafforzato. Oggi abbiamo una maggiore solidità e rischi più bassi, a partire da quelli di credito. Questo ci fa guardare con maggiore serenità alle problematiche del momento che pure non vogliamo sottovalutare. Le tensioni che si stanno registrando in termini di costi di energia e delle materie prime avranno ripercussioni sulla crescita del Pil, sui redditi medi e sulla capacità di spesa".

Nello scambio con il giornalista, il Direttore Generale di Iccrea Banca guarda anche al futuro e al piano triennale che verrà presentato in questo mese.

"La strategia triennale sarà all'insegna della continuità. Vogliamo infatti confermare le direttrici seguite sinora: abbassare il cost-income, diversificare i ricavi rendendoli più dipendenti dai servizi, migliorare la qualità dell'attivo, accrescere il patrimonio arrivando a oltre il 17% di cet1. Il nostro obiettivo è che il gruppo sia sempre performante e possa dare un contributo decisivo all'economia dei territori. Il tutto con una forte attenzione alle metriche Esg a cui vogliamo dare una declinazione quantitativa oltre che qualitativa".

L'intervista chiude sul tema della governance del Gruppo, dove il Direttore Pastore esprime soddisfazione sul punto di arrivo: "Abbiamo completato oltre 20 processi aggregativi, che hanno semplificato notevolmente la struttura del gruppo, permettendo alle realtà più deboli di confluire in istituti più strutturati".

 


No31/05/2022NewsNoGruppo BCC Iccrea31/05/2022 00:00NessunaChi siamo; SostenibilitàIntervistehttps://www.gruppobcciccrea.it/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/535x380_pastore_verde.jpg
508
  
Con la campagna il Gruppo rinnova anche il suo brand.
“Ho scelto una banca che lavora per lo sviluppo della mia comunità”, “che sostiene le imprese come la mia”, “che arriva dove gli altri non arrivano” e “che reinveste tutti gli utili nel mio territorio”, sono alcuni dei messaggi di “Uniti siamo ancora più unici”, la nuova campagna di comunicazione integrata del Gruppo BCC Iccrea, che rinnova il suo brand e lancia la sua prima pianificazione di advertising istituzionale.

Una campagna multicanale, on air da ieri e per il mese di giugno, che fa leva sui principi cardine del Credito Cooperativo: l’unicità di ogni BCC, la sua prossimità a soci e clienti, l’attenzione alle comunità locali e la presenza alle loro spalle di un gruppo unito, coeso e solido, il Gruppo BCC Iccrea, formato oggi da 122 banche.
Approfondisci chi siamo

La voce della campagna è quella dei soci e dei clienti delle Banche di Credito Cooperativo aderenti al Gruppo. “Abbiamo voluto realizzare una campagna con una forte connotazione identitaria e valoriale – ha commentato il Direttore Generale di Iccrea Banca, Mauro Pastore – che potesse rispondere a tre obiettivi principali: accrescere la riconoscibilità e il posizionamento delle nostre BCC sui loro territori, rafforzare il senso di appartenenza di tutti i nostri clienti alle loro realtà bancarie cooperative locali, anche attraverso il concetto di insieme che rappresentiamo, e creare un collegamento di identità visiva tra tutte le nostre BCC attraverso l’impiego del nostro nuovo logo comune”.
 
Una campagna che scende nella vita quotidiana dei territori italiani, che rimanda alla natura familiare delle relazioni tra le BCC e le loro comunità di riferimento, rappresentando le principali categorie produttive servite dal Gruppo, tra cui artigiani, agricoltori e famiglie, e valorizza la sua rete composta da 2.500 sportelli.
La campagna, realizzata con la creatività dell’agenzia McCann e, per la pianificazione media, con l’agenzia BSG, si articolerà sulle principali emittenti televisive e testate nazionali, sia stampa che online. La campagna coinvolgerà anche le maggiori radio nazionali, un elenco significativo di testate cartacee locali e l’outdoor territoriale.

La campagna arriva a coronamento del percorso di rebranding, che ha portato a ridisegnare in chiave moderna il tradizionale logo BCC abbinato al nodo di Salomone (la doppia C), patrimonio identitario del Credito Cooperativo, in collaborazione con l’agenzia Inarea. Un tributo quindi alla storia e all’identità delle BCC che operano da 135 anni sul territorio, ma allo stesso tempo in uno stile essenziale, in linea con le attuali tendenze del visual design che puntano alla semplificazione in tutti gli ambiti della comunicazione visiva, con un’attenzione particolare ai canali digitali. 

Segui e rilancia anche tu la nostra campagna. Uniti siamo ancora più unici!


No30/05/2022NewsGruppo BCC Iccrea30/05/2022 08:00NessunaChi siamo; SostenibilitàBrand; Gruppo BCC Iccrea; Iniziative/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/ImgCampagna.jpg
507
  
Il Gruppo riceve anche quest’anno il prestigioso riconoscimento conferito da Statista in collaborazione con Il Sole 24 Ore

Anche per l'anno 2022, il Gruppo BCC Iccrea si attesta tra le realtà italiane leader della sostenibilità, una lista di 200 eccellenze stilata, in collaborazione con Il Sole 24 Ore, da Statista, azienda leader delle ricerche di mercato e specializzata in ranking e analisi di dati aziendali.

Il progetto identifica le realtà che sono riuscite più efficacemente a integrare nelle proprie pratiche aziendali scelte consapevoli di tipo ambientale, sociale ed economico, selezionate attraverso 43 indicatori di prestazione sugli ambiti rifiuti, emissione, consumo energetico, consumo idrico, certificazioni (dimensione ambientale), diversità, dipendenti, società (dimensione sociale), trasparenza, stabilità finanziaria (dimensione economica).

La ricerca ha avuto ad oggetto l'analisi della responsabilità sociale delle aziende - Corporate Social Responsibility (CSR) - e, all'interno dello studio, sono state analizzate nello specifico circa 450 grandi aziende italiane, di diversi settori, sulla base del rapporto di sostenibilità e del bilancio finanziario pubblicati.

Questo prestigioso riconoscimento testimonia ancora una volta la centralità che il Gruppo BCC Iccrea ha assegnato alla sostenibilità quale opportunità per riaffermare i principi e i valori della cooperazione di credito e continuare a perseguire la crescita responsabile dei territori in cui opera con le banche affiliate. 

Tutte le BCC aderenti al Gruppo, i cui dati confluiscono nella DCNF, possono usare il Sigillo "Leader della sostenibilità 2022" nella propria comunicazione, ovviamente mantenendo il riferimento al Gruppo BCC Iccrea.

Il Sigillo è importante non solo per comunicare a dipendenti, soci, clienti e stakeholder l'impegno profuso dal nostro Gruppo nell'ambito della Sostenibilità, ma anche per evidenziare che gli sforzi compiuti sono stati premiati, un successo che merita di essere

Consulta la lista sul sito de Il Sole 24 Ore 

Scopri tutto il nostro impegno e visita la nostra sezione  Sostenibilità  sul nuovo sito di Gruppo


No19/05/2022News19/05/2022 01:00NessunaChi siamo; SostenibilitàGruppo BCC Iccrea/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/535x380.jpg
506
  
Il racconto dello straordinario impegno del Gruppo BCC nei territori: innovazione, coesione e 130 anni di crescita responsabile e sostenibile in un clic!

È on line il nuovo sito del Gruppo BCC Iccrea, il maggiore Gruppo bancario cooperativo italiano, con 122 banche e 21 società controllate riunite sotto lo storico marchio della doppia C, ridisegnato in uno stile essenziale e più contemporaneo.

Il nuovo sito istituzionale, completamente rinnovato, vuole offrire uno spaccato approfondito e vitale del Gruppo per far conoscere e riconoscere la sua straordinaria realtà, in termini di storia e in proiezione futura.

Abbiamo voluto creare un legame virtuale con tutte le nostre BCC, una casa comune fatta di notizie condivise, dove le Banche sono tutte connesse coi loro siti a quello del Gruppo. Un collegamento esteso anche a tutte le società del Gruppo, impegnate ogni giorno al fianco delle BCC nella loro azione di supporto alle economie locali.  

Il nuovo sito di gruppo vuole essere l'espressione corale di questo grande insieme, in un habitat leggero e godibile, nel segno di una comunicazione che intendiamo rendere sempre più trasversale, integrata, pensata per rispondere ai bisogni diversi e concreti di tutti i nostri stakeholders.

Siamo appena all'inizio. Come ogni avventura, sappiamo che il meglio deve ancora venire e sarà il frutto dell'interazione con ognuno di voi. Saremo attenti a recepire tutti i vostri suggerimenti e ne faremo tesoro in un percorso di innovazione continua. C'è tanto che possiamo vivere e scoprire insieme e non vediamo l'ora di farlo. Venite numerosi, vi aspettiamo!

Si19/05/2022NewsGruppo BCC Iccrea19/05/2022 01:05NessunaChi siamoBrand/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/535x380_news.png
505
  
Dichiarazione del Presidente Giuseppe Maino


Il Consiglio di Amministrazione di Iccrea Banca ha approvato la Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario (DCNF) 2021: 81 miliardi di finanziamenti erogati dal Gruppo nel 2021 - circa l'86% dei finanziamenti totali, pari a 94 miliardi di euro lordi - sono andati a famiglie e piccole medie imprese del territorio. Un dato in crescita del 2% sul 2020.

Lo evidenzia Giuseppe Maino, Presidente della Capogruppo, che nell'articolo uscito il 7 maggio 2022 su QN commenta così:

 "Questi risultati confermano l'impegno che il gruppo dedica ai temi della sostenibilità a partire dal fronte 'social', ma anche sotto il profilo dell'ambiente e della governance. Un elemento distintivo della nostra missione e del nostro modo di agire, e un fattore trasversale per accrescere la nostra competitività nell'azione di sostegno alle Pmi, spina dorsale dell'economia del nostro Paese, e alle famiglie".


No07/05/2022NewsGruppo BCC Iccrea07/05/2022 00:00NessunaChi siamoDichiarazioni/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/Intervento_Maino.jpg
504
  
Dichiarazione del DG Mauro Pastore


L'8 aprile 2022 il Consiglio di Amministrazione di Iccrea Banca ha approvato i risultati consolidati del Gruppo BCC Iccrea al 31 dicembre 2021.

Mauro Pastore - Direttore Generale della Capogruppo, Iccrea Banca - ha commentato:

''Nonostante il perdurare della pandemia da Coronavirus, il 2021 è stato un anno di ripresa per la nostra economia e i risultati raggiunti sono il frutto di un'intensa attività delle BCC del nostro Gruppo sul territorio, dove abbiamo destinato a famiglie consumatrici e piccole e medie imprese (PMI) oltre l'85% del totale degli affidamenti. A testimoniare il sostegno, dall'inizio della pandemia abbiamo concesso moratorie per oltre 20 miliardi di euro, ora pressoché completamente rientrate, e finanziamenti di sostegno per quasi 9 miliardi.

Anche nel prossimo triennio il nostro Gruppo continuerà a perseguire la sua mission di sistema a vocazione territoriale, ampliando la gamma di servizi offerti ai clienti delle BCC, per coniugare innovazione e sicurezza. Nonostante le tensioni geopolitiche, puntiamo nel 2024 a migliorare ulteriormente la nostra asset quality, con un obiettivo di crediti deterioranti netti sotto al 2%, a perseguire una robusta posizione patrimoniale con un indicatore totale di capitalizzazione sopra al 18% e a mantenere una profittabilità coerente con la natura cooperativa del Gruppo con una redditività al 5% circa".


No08/04/2022NewsGruppo BCC Iccrea08/04/2022 00:00NessunaChi siamoDichiarazioni/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/palazzo_1.jpg
503
  
Intervista al DG Mauro Pastore


Nell'intervista di Anna Messia su Milano Finanza, il Direttore Generale di Iccrea Banca, Mauro Pastore, si confronta con il contesto economico nazionale ed internazionale, sicuramente non facile, e si sofferma sulla sfida ambiziosa del Gruppo BCC Iccrea. Una sfida volta, da un lato, a preservare il rapporto privilegiato delle 123 BCC aderenti con i territori, che firma il nostro modo di fare banca, dall'altro a dare una risposta di efficienza nel nuovo contesto industriale, rafforzando il peso dei ricavi da servizi rispetto a quelli da interessi e riducendo, così, la dipendenza dal ciclo economico e beneficiando di un minor assorbimento di capitale.

 

Per essere all'altezza della risposta il Gruppo BCC Iccrea ha disegnato un solido sistema di partnership, firmando un accordo con Blackrock per l'utilizzo della loro piattaforma Alladin, nella monetica vendendo il 60% di Bcc Pay a Fsi,  nelle assicurazioni rafforzando la struttura interna con la nascita di Bcc servizi assicurativi e nella cessione del quinto, due anni fa, rilevando il 9,9% di Pitagora, il che ha portato a chiudere il 2021 con una crescita dei volumi di oltre il 100%. 

 

Ma il Gruppo mira a ridurre ancora il rapporto cost/income, aumentando ulteriormente i ricavi da servizi rispetto a quelli da interessi, dall'attuale 30% al 35% di fine piano. "Pensiamo – ha precisato il Direttore Pastore a Milano Finanza -  di rafforzare ulteriormente i servizi di supporto alla finanza straordinaria, con un aumento delle risorse che se ne occupano. Per esempio, per gestire i passaggi generazionali della pmi ma anche, eventualmente, per sostenerne lo sviluppo all'estero".

 

La formula dell'efficienza unita alla prossimità è la vera scommessa delle BCC. 


No31/03/2022NewsGruppo BCC Iccrea31/03/2022 00:00NessunaChi siamoInterviste/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/Pastore%20istituzionale_verde.jpg
502
  
Intervista al DG Mauro Pastore

Nell'intervista su MoltoEconomia di Rosario Dimito, capo redattore di economia e finanza presso Il Messaggero, il Direttore generale di Iccrea Banca, Mauro Pastore, risponde alle sfide dell'attuale scenario economico indicando la strategia dell'innovazione unita alla tradizionale vicinanza al territorio come modello di sviluppo sostenibile che contraddistingue l'azione delle 123 BCC aderenti: «Il Gruppo è nato per dare maggiore stabilità patrimoniale alle BCC, consentire economie di scala e scelte strategiche a beneficio dell'azione delle banche, anno dopo anno. Per questo abbiamo investito sul fronte della tecnologia e dei sistemi di pagamento, del risparmio gestito e della cessione del quinto. E stiamo realizzando nuovi progetti sull'assicurativo e sul leasing. Queste iniziative stanno consentendo alle BCC di essere ancora più efficienti nel servizio al territorio».

I numeri lo confermano: «Il Gruppo BCC Iccrea ha visto crescere sia il margine di interesse che quello commissionale, rispettivamente di 240 e 118 milioni, arrivando poi a un Roe del 4,3% rispetto all'1,9% del 2020. A ciò aggiungiamo il percorso di innovazione digitale che il Gruppo ha avviato da tempo, per rimanere sul territorio in modo sostenibile pur conservando gli elementi di identità del credito cooperativo». Il che significa investimenti: «Nel biennio 2020-2021 abbiamo sostenuto investimenti per diverse decine di milioni, riguardanti le componenti di customer experience, sviluppo e presidio dei touch point, ammodernamento infrastruttturale web e mobile».

 Questa fase di grande trasformazione è accompagnata dal lancio della nuova identità visiva, che racchiude la storia e il futuro del Gruppo: «La scelta è stata ridisegnare in chiave moderna il tradizionale logo BCC abbinato al nodo di Salomone, la doppia C. Ci è sembrata l'opzione migliore per combinare nel modo più coerente la nostra nuova identità con quella tradizionale delle BCC sul territorio». Insomma, combinare storia e progresso non solo è possibile, ma è la missione irrinunciabile del Gruppo BCC Iccrea. 


No07/04/2022NewsGruppo BCC Iccrea07/04/2022 00:00NessunaInterviste; Brand/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/Intervento_Pastore.jpg
500
  

Moody’s ESG Solutions, formerly denominated Vigeo-Eiris, communicated the correction of Iccrea’s Sustainability rating to A2 from A1.
The change incorporates the correction of an error by Moody’s ESG Solutions in relation to the sustainability rating delivered on 17 December 2021 to Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea. Other than the sustainability rating, all other information contained in the report issued on 17 December 2021 remains valid and correct. The corrected report was issued on 16 March 2022.
The Rating Agency states that Iccrea obtains a Robust rating, displaying good capacity and willingness to integrate ESG risk factors into its strategy, operations and risk management, with advanced performance on managing risks related to legal security and human capital, and robust performance with respect to operational efficiency and reputation.
The corrected rating certificate and report are available on Iccrea’s website at the following links:
Report, link here.
Rating Certificate, link here.

No17/03/2022Comunicato StampaIccrea BancaSostenibilitàChi siamo/GruppoIccrea_Immagini/News-CS/IMGDefault_ArchivioCS.jpg
499
  

Moody’s ESG Solutions, precedentemente denominata Vigeo-Eiris, ha comunicato a Iccrea Banca la correzione del Rating di Sostenibilità da A1 a A2.
La variazione incorpora la correzione di un errore di Moody’s ESG Solutions in relazione al Rating di Sostenibilità assegnato il 17 Dicembre 2021 al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea.
Ad eccezione del Rating di Sostenibilità, ogni altra informazione contenuta nel report emesso il 17 Dicembre 2021 rimane valida e corretta. Il report corretto è stato emesso il 16 marzo 2022.
L’Agenzia di Rating dichiara che Iccrea ottiene un rating Robusto, denotando una buona capacità e impegno nell’integrazione dei fattori di rischio ESG nelle proprie strategie ed attività operative e di risk management, con una performance avanzata nella gestione dei rischi connessi alla sicurezza legale ed al capitale umano, e una performance robusta con riferimento all’efficienza operativa ed agli aspetti reputazionali.
Il Certificato ed il Rating Report sono disponibili sul sito web di Iccrea ai seguenti link:
Certificato, link qui
Rating, link qui.


No17/03/2022Comunicato StampaIccrea BancaSostenibilitàBrand; Innovazione/GruppoIccrea_Immagini/News-CS/IMGDefault_ArchivioCS.jpg
498
  
 Prosegue l'impegno del Gruppo BCC Iccrea sul tema del PNRR con la realizzazione di un sito web a disposizione delle BCC e delle imprese.

È disponibile online Il sito https://pnrr.gruppobcciccrea.it, dedicato ai prodotti e alle iniziative che il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea mette a disposizione, in tutti gli ambiti oggetto del PNRR, delle imprese che operano nei territori delle BCC Affiliate. In aggiunta agli strumenti previsti dall'Europa, il Gruppo offre una consulenza completa e ulteriormente ampliata su tutta la sua offerta specialistica, ponendosi come partner di fiducia per le piccole e medie imprese dei nostri territori, supportandole nei progetti di sviluppo e nell'accesso ai contributi e ai bandi e attraverso proprie linee di credito. Un impegno volto a fronteggiare attivamente il rischio che solo le grandi imprese o le grandi stazioni appaltanti beneficino dei fondi europei.

Il sito è composto da una sezione descrittiva, che presenta l'architettura generale del Piano e la sua articolazione di dettaglio nelle 6 Missioni e nelle 16 Componenti per ciascuna di esse, con focus sulle misure previste per le PMI. Alla descrizione del PNRR si affianca l'approfondimento delle iniziative previste dal Gruppo per ciascuno degli ambiti del Piano: dai finanziamenti e servizi per le PMI nei settori del Turismo, Agroalimentare, Estero e Terzo settore ai due plafond di finanziamento specifici grazie all'accordo con Cassa Depositi e Prestiti.  

Oltre al rimando al portale ufficiale del PNRR, Italia Domani, il sito include una sezione Notizie alimentata con approfondimenti utili e news sui bandi e sulle azioni specifiche del Gruppo. Infine, la sezione Contattaci, corredata di apposito form, permette agli imprenditori interessati di stabilire un contatto diretto con gli operatori in filiale, tramite il geolocator in cui sono presenti tutte le BCC Affiliate. Un esempio di come sia possibile integrare sempre più efficacemente tecnologia e presenza sul territorio, valorizzando la nostra mission di prossimità.  

Vai al sito



Si14/03/2022NewsGruppo BCC Iccrea14/03/2022 00:00SostenibilitàChi siamoGruppo BCC Iccrea/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/6.PNRR.jpg
497
  
Cresce del 40% a 50 milioni di euro il contributo 2021 di BCC Assicurazioni, compagnia del ramo danni in partnership con Cattolica Assicurazioni, che stima di chiudere il 2022 con un ulteriore +40%.

Il Gruppo BCC Iccrea ha chiuso il 2021 con una crescita della produzione complessiva nel comparto ramo danni del 13%, raggiungendo la soglia dei 170 milioni di euro di premi realizzati (150 milioni nel 2020), confermandosi tra i primi cinque operatori del mercato della bancassicurazione in Italia.

Un risultato a cui ha contribuito per circa il 30% la società BCC Assicurazioni, compagnia del ramo danni partecipata da Iccrea Banca in partnership con Cattolica Assicurazioni, che ha incrementato la propria produzione del 40% a 50 milioni di euro nel 2021 e stima di chiudere il 2022 con un'ulteriore crescita del 40% a 70 milioni di euro di raccolta.

Un ulteriore impulso alla nuova produzione danni si è avuta anche grazie ai prodotti CPI, soluzioni dedicate alla protezione di prodotti di mutuo, che hanno registrato una crescita superiore al 90% rispetto al 2020.

BCC Assicurazioni nel 2021 ha arricchito ulteriormente la proprio offerta di soluzioni assicurative, fornendo una copertura a 360° per i rischi di privati e aziende sia del terzo settore, sia del commercio che dei servizi, con prodotti dedicati alla tutela del patrimonio e della persona.

Il risultato finale dei volumi realizzati nel 2021 è stato raggiunto grazie al supporto di BCC Servizi Assicurativi, l'hub specialistico assicurativo del comparto danni a supporto alle Banche del Gruppo BCC Iccrea, che dall'agosto 2020 ad oggi ha rafforzato l'assistenza alle BCC del Gruppo sul fronte dell'immediato supporto alla rete degli sportelli delle Banche e sotto il profilo consulenziale, commerciale e di innovazione tecnologica.

Amedeo Manzo, Presidente di BCC Servizi Assicurativi, ha commentato, "Il modello di Bancassurance pensato per il Gruppo BCC Iccrea è la dimostrazione di un percorso efficace e vincente, che vede in campo BCC Servizi Assicurativi con un ruolo strategico di fulcro nella veicolazione dell'offerta sul territorio. I numeri che abbiamo raggiunto confermano la bontà di quanto intrapreso attraverso la creazione di questa rete specialistica che i clienti delle BCC del Gruppo stanno davvero apprezzando".

Scarica qui il pdf del comunicato.

Si09/03/2022Comunicato StampaGruppo Bancario Cooperativo IccreaNessuna/GruppoIccrea_Immagini/News-CS/IMGDefault_ArchivioCS.jpg
496
  
Il Gruppo è parte attiva del Credito Cooperativo nel sensibilizzare l’opinione pubblica dei territori sulle buone pratiche in tema di risparmio energetico.

​Il Gruppo BCC Iccrea, impegnato tutto l'anno nel raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità in materia ambientale, è parte attiva del Credito Cooperativo e, accanto a Federcasse, partecipa anche quest'anno alla nota campagna radiofonica "M'illumino di meno". La campagna, promossa dalla trasmissione "Caterpillar" di RaiRadio2, ha l'obiettivo di sensibilizzare l'opinione pubblica sulle buone pratiche in tema di risparmio energetico.

L'edizione 2022, che si svolge oggi nella Giornata del Risparmio Energetico, ha come slogan "Pedalare. Rinverdire. Migliorare" e mette al centro il ruolo propositivo e trasformativo dell'utilizzo della bicicletta e della diffusione del verde, soprattutto nel contesto urbano. Per il Gruppo BCC Iccrea è l'occasione per rilanciare il BancaBosco, un progetto nato nel novembre 2021 dall'iniziativa dei Giovani Soci del Credito Cooperativo, che prevede la raccolta e geolocalizzazione di azioni di riforestazione compiute o da compiere da parte delle BCC nei prossimi 5 anni. Insieme a questo progetto è confermato l'impegno di incentivare iniziative di mobilità sostenibile, di piantumazione e di riqualificazione del verde, tra cui anche gare di plogging (jogging e raccolta rifiuti): azioni di transizione energetica che accompagnano il tradizionale gesto simbolico dello spegnimento della luce.

11/03/2022 Giornata del risparmio energetico

Il silenzio energetico del Gruppo partirà dalle ore 19.00 di oggi: verranno spente tutte le luci esterne e le insegne del Centro Direzionale Lucrezia Romana e delle sedi di Milano, in via Revere e via Esterle, e un invito a fare lo stesso è stato rivolto alle Banche Affiliate.

L'iniziativa si salda ai molteplici progetti strutturali portati avanti dal Gruppo BCC Iccrea in materia di risparmio energetico, ne richiamiamo solo alcuni.

Nel Centro Direzionale Lucrezia Romana - certificato LEED O+M v4.1 beta a marzo 2021 con livello GOLD - sono installate le colonnine di ricarica per le auto elettriche dei dipendenti e gli Smart Locker, che consentono ai corrieri consegne multiple, diminuendo la produzione di CO2.

In 18 sedi del Gruppo - gestite dalla società del Gruppo "BCC Solutions" - è presente la raccolta differenziata dei rifiuti con l'installazione di isole ecologiche ai piani, con contenitori specifici per tutte le categorie di rifiuto: organico, indifferenziato, vetro, plastica e metallo, carta e cartone, batterie esauste e toner. Inoltre, nella sede di Lucrezia Romana sono stati anche eliminati tutti i cestini dalle postazioni di lavoro.

Sul fronte della riduzione del consumo di plastica, è in fase di ampliamento il progetto Plastic Free, che consiste nell'installazione di isole dell'acqua e nell'incentivazione all'adozione di borracce in sostituzione delle bottiglie di plastica. Ad oggi le isole dell'acqua sono presenti nella sede di Lucrezia Romana a Roma e nelle sedi di Milano, via Revere e via Esterle. Nell'ambito dello stesso progetto, gli usa e getta in plastica dei distributori automatici sono stati da tempo sostituiti da equivalenti in materia organica.

Fra i vari progetti attivi per incentivare la mobilità sostenibile, già nel 2021 è nato BancarioInBici, che anticipa il tema lanciato da questa edizione della campagna. Il Gruppo mette a disposizione dei dipendenti delle sedi di Lucrezia Romana e Milano via Esterle alcune biciclette a pedalata assistita per i propri spostamenti. In 6 mesi di "pedalate" le nostre e-bike hanno già percorso un totale di 7.850 km, evitando l'emissione nell'aria di ben 895 chilogrammi di CO2!

Anche nelle sedi a gestione indiretta, il Gruppo è attento alle politiche green adottate. Nella Sede Innovation Campus di Peschiera Borromeo (Milano) si stanno attuando molteplici soluzioni d'intervento, tra cui il relamping di tutti i corpi illuminanti e l'installazione di dispositivi con accensione e spegnimento automatico e misuratori dei consumi energetici riferiti al riscaldamento e raffrescamento degli ambienti. Il Campus è certificato LEED, in quanto realizzato secondo il sistema statunitense di classificazione dell'efficienza energetica e dell'impronta ecologica.

Scopri di più sull'impegno del Gruppo BCC Iccrea per la Sostenibilità e sfoglia tutte le News in tema

 


Si11/03/2022NewsGruppo BCC Iccrea11/03/2022 00:00SostenibilitàChi siamo; SostenibilitàInnovazione/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/2.Millumino di meno.jpg
495
  
Partecipare ai Career Day vuol dire farsi conoscere, riconoscere, ricordare e scegliere.

Farsi conoscere, riconoscere, ricordare e scegliere sono alcuni degli obiettivi del Gruppo.

Per questo dal 28 febbraio al 6 marzo il Gruppo ha preso parte all'iniziativa online "Digital Recruiting Date - Financial Services & Fintech" dell'Università Bocconi di Milano.

Un'occasione per promuovere le opportunità di stage e lavoro nella nostra realtà,  raccogliere candidature, approfondire individualmente la conoscenza di potenziali candidati e comunicare a quest'ultimi i programmi e le nostre iniziative di recruitment.

All'appuntamento hanno partecipato i referenti interni Talent Acquisition & Employer Branding di Iccrea Banca, che lavorano affinché il fabbisogno di personale interno venga colmato con le migliori risorse disponibili attraverso un'analisi attenta dell'offerta del mercato. I colleghi hanno implementato per gli studenti della Bocconi una Employer Digital Area online, allestita con i materiali istituzionali del Gruppo e disponibile per tutta la durata dell'evento, e interagito con loro tramite chat e videocall durante un pomeriggio dedicato il 2 marzo.

Clicca qui per saperne di più sull'iniziativa online dell'Università Bocconi "Digital Recruiting Date - Financial Services & Fintech"

Si08/03/2022NewsGruppo BCC Iccrea08/03/2022 00:00NessunaChi siamoInnovazione/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/12.Carreer-day.jpg
494
  
Nasce la BCC delle Madonie, una realtà ancor più solida, efficiente e competitiva sul territorio, con oltre 2.400 soci e 16.400 clienti.

Il Consiglio di Amministrazione di Iccrea Banca, Capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, ha informato i cda della BCC del Mutuo Soccorso di Gangi e della BCC San Giuseppe delle Madonie di aver ricevuto l’autorizzazione della Banca Centrale Europea sul percorso aggregativo tra le due BCC.

La nuova realtà, che si chiamerà Banca di Credito Cooperativo delle Madonie e che nascerà formalmente dopo la ratifica da parte delle Assemblee straordinarie dei soci, previste entro aprile 2022, sarà operativa con 16 sportelli nell’intera area delle Madonie, in provincia di Palermo. La BCC delle Madonie conterà poi oltre 2.400 soci, più di 16.400 clienti e oltre mezzo miliardo di euro di attivi. La raccolta diretta sarà di quasi 350 milioni di euro, un patrimonio prossimo ai 50 milioni di euro e un importante profilo di solidità patrimoniale, con il CET1 al 23,89%.

L’aggregazione, che ha coinvolto due BCC espressione di una storica tradizione mutualistica sul territorio, consentirà così lo sviluppo di un modello ancora più efficace a beneficio della clientela, anche grazie alle sinergie con le strutture centrali del Gruppo BCC Iccrea, mantenendo contestualmente le caratteristiche che contraddistinguono il Credito Cooperativo verso le proprie comunità di riferimento.

“Questa fusione – commenta il Presidente della BCC San Giuseppe delle Madonie, Leonardo Gennaro – ci consentirà di realizzare una banca solida, efficiente, ben strutturata e competitiva, saprà essere ancora più vicina alle esigenze dei propri soci e clienti, sia perché adeguatamente dimensionata, sia perché, grazie al processo di fusione, si potranno valorizzare ancora più nettamente le competenze dei propri dipendenti. I territori saranno presidiati e rappresentati attraverso lo spirito mutualistico che ci contraddistingue da sempre”.

Antonio Farinella Presidente della Bcc di Gangi aggiunge: “benvenuta la notizia dell'autorizzazione da parte della BCE, ritengo che la fusione è l'evoluzione naturale della storia delle due banche, in quanto vanno ad integrarsi due realtà simili se non uguali per cultura, storia e per tipologia di popolazione. Il compito è sfidante e noi metteremo in campo tutte le nostre risorse per raggiungere l’obiettivo”.

Giuseppe Maino, Presidente di Iccrea Banca, ha concluso: “Accogliamo con soddisfazione il via libera della BCE per questo importante progetto, con cui si consegna al territorio delle Madonie un nuovo punto di riferimento bancario cooperativo e con accanto le risorse che il Gruppo BCC Iccrea mette a disposizione per assicurare risposte puntuali alle esigenze, tradizionali ed evolute, che famiglie e PMI possono esprimere”.


Si07/03/2022Comunicato StampaGruppo Bancario Cooperativo IccreaNessuna/GruppoIccrea_Immagini/News-CS/IMGDefault_ArchivioCS.jpg
493
  
Il Credito Cooperativo con le Caritas Italiana ed Europee.

"Ucraina 2022. Vicini ai bambini e agli adolescenti. Il Credito Cooperativo con le Caritas Italiana ed Europee" è l'iniziativa unitaria nazionale di raccolta fondi attivata dalle Banche di Credito Cooperativo, Casse Rurali e Casse Raiffeisen in collaborazione con Caritas Italiana, a favore del progetto di intervento umanitario – soprattutto nei confronti dei bambini e degli adolescenti - che quest'ultima sta gestendo in Ucraina e nei Paesi limitrofi (soprattutto del versante occidentale) sin dalle prime ore successive all'inizio dell'intervento militare russo.

L'iniziativa è promossa dalle Capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea e del Gruppo Bancario Cooperativo Cassa Centrale Banca, dalla Federazione Raiffeisen dell'Alto Adige con il coordinamento di Federcasse.

Sono stati attivati tre conti correnti, con la medesima denominazione:

 "Ucraina 2022. Vicini ai bambini e agli adolescenti"

sui quali potranno confluire i contributi delle singole Banche di Credito Cooperativo, Casse Rurali, Casse Raiffeisen e dei soci, collaboratori, clienti e comunità locali nelle quali opera il Credito Cooperativo.

Di seguito le rispettive coordinate bancarie:

Iccrea Banca: IT45 P080 0003 2000 0080 0032 010

(intestato a Caritas Italiana)

Cassa Centrale Banca: IT55 M035 9901 8000 0000 0159 114

(intestato a Caritas Italiana)

Cassa Centrale Raiffeisen: IT42 F034 9311 6000 0030 0200 018

(intestato a Caritas Diocesi Bolzano – Bressanone)

In particolare, Caritas Italiana - in coordinamento con la Caritas Ucraina e altre Caritas europee, soprattutto di Polonia, Moldavia e Slovacchia – ha aperto sul territorio (nella capitale Kiev e non solo) una serie di Centri di assistenza sia per fare fronte ai bisogni immediati, che per dare ascolto e sostegno psicologico alla popolazione sconvolta dalla guerra. I Centri sono operativi anche per la distribuzione di generi alimentari, prodotti per l'igiene, acqua potabile e quant'altro. Operatori e volontari sono inoltre mobilitati per trasportare le persone più vulnerabili nelle zone più sicure.

L'iniziativa del Credito Cooperativo, nel solco della grande tradizione solidaristica delle BCC, Casse Rurali e Casse Raiffeisen italiane, intende offrire un contributo concreto e immediato alle persone più fragili, come i bambini e gli adolescenti, segnati profondamente da una situazione che gli operatori sul terreno presentano come "estremamente drammatica" e dalle conseguenze pratiche e psicologiche molto preoccupanti.

Scarica qui il pdf del comunicato. 


Si02/03/2022Comunicato StampaGruppo BCC IccreaSostenibilitàhttps://www.gruppobcciccrea.it/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/7.Aiuti%20Ucraina.jpg
492
  
Una tavola rotonda con i vertici dell'industria, a confronto sul trend inarrestabile dell'economia digitale e della normativa ESG e i relativi impatti strategici.  

Oggi pomeriggio, dalle 16 alle 17, 45, il Direttore Generale di Iccrea Banca, Mauro Pastore, interviene alla XVII edizione della Convention dell'AIFIRM (Associazione Italiana Financial Industry Risk Managers), l'Associazione che dal 1999 aggrega e rappresenta le professionalità del mondo finanziario, bancario e assicurativo che si occupano di rischi nel nostro Paese.

Il Direttore Generale di Iccrea Banca, Mauro Pastore, interviene alla XVII edizione della Convention dell'AIFIRM

L'incontro ha ad oggetto "Il trend inarrestabile dell'economia digitale e ESG: il pensiero dei banchieri, dei CRO e della Vigilanza" e si confronteranno sul tema i vertici delle istituzioni e dell'industria. Luigi Federico Signorini (Direttore Generale Banca d'Italia – Presidente IVASS) e Roberto Baldoni (Direttore Generale Agenzia per la cybersicurezza nazionale - ACN) offriranno il punto di vista delle istituzioni, mentre alla tavola rotonda con Mauro Pastore dialogheranno Alessandro Foti (Amministratore Delegato e Direttore Generale FinecoBank), Mauro Senati (Presidente AIFIRM) e Marco Zilioli (Senior Risk Expert - Wolters Kluwer).

Il Direttore Generale Pastore illustrerà gli impatti strategici e normativi ESG che accompagnano l'azione delle Banche del Gruppo BCC Iccrea sul territorio e nella relazione banca – cliente, nonché le aspettative di Vigilanza sui processi di gestione dei rischi e sul business. Con particolare riguardo alla trasformazione digitale, farà riferimento, tra i vari temi, al percorso innovativo che il Gruppo sta valorizzando e agli interventi sistematici per garantire l'accessibilità dei Servizi Web della Banca, con particolare attenzione alle potenzialità delle nuove tecnologie e alla crescita del loro uso anche sui territori.

Il webinar è a partecipazione libera e le indicazioni per il collegamento sono precisate nel programma 

Scopri di più sull'impegno del Gruppo BCC Iccrea per la Sostenibilità e sfoglia tutte le News in tema.   


Si03/03/2022NewsGruppo BCC Iccrea03/03/2022 00:00SostenibilitàChi siamo; Sostenibilità/GruppoIccrea_Immagini/NewsPrimoPiano/5.Convention AIFIRM.jpg
491
  
Il plafond, da 50 milioni di euro, sarà gestito da Iccrea Banca insieme alle 11 BCC siciliane del Gruppo BCC Iccrea, e destinato alle pmi più colpite dagli effetti della pandemia.

Iccrea Banca e la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) hanno siglato un accordo per la gestione di un plafond di 50 milioni di euro da destinare alle piccole e medie imprese, operative in Sicilia, che sono state più colpite dall’emergenza sanitaria. 

Il plafond assegnato dalla BEI, che sarà avviato dal 1° marzo e gestito operativamente da Iccrea Banca, anche tramite le 11 BCC del Gruppo BCC Iccrea presenti in Sicilia, è costituito da fondi europei e regionali, messi a disposizione dalla Regione Siciliana per le PMI costituite come società di capitali con sede legale o operativa in Sicilia e che, nel 2020, hanno registrato una perdita di fatturato per almeno il 30% rispetto all’anno precedente. Nell’ambito dei 50 milioni di euro complessivi, il plafond prevede una quota di 25 milioni riservata esclusivamente alla filiera turistico ricettiva, colpita particolarmente dalla crisi pandemica.

Le risorse sono erogate nella forma di prestiti, anche in forma agevolata, per coprire le esigenze sia di liquidità o investimento delle imprese, sia di finanziamento di esposizioni esistenti. Ogni intervento prevede un taglio minimo di 500 mila euro e una soglia massima di 5 milioni di euro. Il rimborso potrà avvenire in massimo 15 anni per prestiti di liquidità, e in 20 anni in caso di investimenti, con un preammortamento di 24 mesi in entrambe i casi.

Per i finanziamenti è previsto un tasso “zero”, per quelli concessi fino a 2,3 milioni di euro ed entro i termini e limiti di applicazione del “Quadro Temporaneo per le misure di Aiuto di Stato a sostegno dell'economia nell'attuale emergenza del COVID-19”, alla sezione 3.1., mentre per gli importi eccedenti è previsto un tasso fisso minimo di mercato.

Il Fondo “Emergenza Imprese” intende fornire un contributo concreto all’economia regionale ampliando l’offerta delle risorse programmate dall’Assessorato all’Economia nell’ambito dell’Obiettivo Tematico 3 del POR FESR 2014-2020 per rispondere ai fabbisogni del sistema produttivo e sostenerne la ripresa oltre il contesto emergenziale.

La Vice Presidente della BEI, Gelsomina Vigliotti commenta: “La crisi economica generata dalla pandemia ha colpito particolarmente i settori strettamente collegati al turismo, alla produzione artigianale e al commercio. Grazie allo strumento messo a punto dalla Regione Siciliana e dalla BEI insieme con il Gruppo BCC Iccrea continuiamo a sostenere le PMI Siciliane anche in questi settori, promuovendo cosi la coesione economica, sociale e territoriale, una delle priorità chiave della Banca dell’UE. Negli ultimi cinque anni, la BEI ha finanziato progetti a sostegno della coesione per quasi 91 miliardi di euro in tutta Europa.”

Per il Vicepresidente ed assessore all’economia della Regione Siciliana, Gaetano Armao  “la misura finanziaria giunge nel momento nel quale le imprese, colpite dagli effetti economici della pandemia, se da un lato debbono ancora far fronte alla crisi, dall’altro debbono preparare la ripresa attraverso investimenti  e strumenti di modernizzazione che ne rafforzino la competitività. Il Governo Musumeci ha puntato sulla collaborazione con BEI e con il sistema delle banche dì credito coooperativo di Iccrea proprio per valorizzare al meglio le risorse finanziarie disponibili e sostenere la crescita economica”.

Carlo Napoleoni, responsabile Divisione Impresa di Iccrea Banca, conclude: “Grazie a questa iniziativa il Gruppo BCC Iccrea, con le sue Banche di Credito Cooperativo in Sicilia, è pronto a dare un importante contributo a sostegno del tessuto economico locale, confermando la forte attenzione alle esigenze delle proprie comunità. Inoltre, rinnoviamo il ruolo del Gruppo a supporto delle politiche europee di coesione territoriale, insieme alle istituzioni pubbliche e gli organismi sovranazionali, nell’obiettivo congiunto di rafforzare competitività e sviluppo per le imprese e per i territori”.

Scarica qui il pdf del comunicato.

Si17/02/2022Comunicato StampaIccrea BancaSostenibilità/GruppoIccrea_Immagini/News-CS/IMGDefault_ArchivioCS.jpg
490
  

Iccrea Banca, the parent company of the Iccrea Cooperative Banking Group, and FSI signed a strategic partnership aimed at developing BCC Pay, a new player in the e-payments sector in Italy. BCC Pay is the e-payment company of the BCC Iccrea Group with about 4 million payment cards, over 200,000 POS, and about € 50 billion in payment transactions.

The agreement provides for FSI to invest in BCC Pay. Upon completion of the transaction, FSI and Iccrea Banca will hold respectively 60% and 40% of the business. The transaction is based on a valuation of up to € 500 million (including a deferred component up to € 50 million) and is subject to the authorization of the competent Authorities. Closing is expected by summer 2022.

The business will be led, as CEO, by Fabio Pugini, current General Manager. The company will benefit from a solid financial position, and from both the widespread network with the proximity to the territory of the BCC Iccrea Group, and the focus on transformational growth and track record in building large Italian fintech companies of the FSI Team.

The Italian e-payments market is growing and is characterized by below-average European penetration levels. In a context of steady innovation, the partnership represents an Italian independent project, focused on the development of BCC Pay mainly through: (i) the extension of product offerings and continuous improvement on service levels; (ii) innovation and digitization (including innovative payment methods); (iii) commercial focus on BCC Banks and their needs; (iv) enlarging the customer base to other banks and operators.

The BCC Iccrea Group is the largest Italian cooperative banking group, the fourth largest banking group in Italy by assets (with about € 175 billion assets) and the third by branches, with 128 federated BCC Banks in over 1,700 Italian municipalities and more than 2,500 branches. The agreement includes a long-term distribution contract of BCC Pay services on the network of cooperative banks, which are part of the BCC Iccrea Group.

With capital commitments of € 1.4 billion, FSI is one of the largest European funds focused on a single country and the largest Italian private equity fund. FSI has a long-standing experience in the fintech vertical, and FSI investment approach focuses on transformational growth of invested companies.

"We are very satisfied with this agreement in a sector where we want to continue to invest in innovation, technology, and infrastructures with a top-quality partner like FSI - commented Mauro Pastore, General Manager of Iccrea Banca - This transaction allows to increase the capabilities of the BCC Banks that are part of our Group to support customers, shareholders and territories, through higher offer quality and payments security. As the largest Italian cooperative banking group, we have the task of encouraging these changes, with a path that offers our customers, current and future, to keep abreast with services and needs".

"We are delighted to form a long-term partnership with the third Italian banking network. This transaction - comments Maurizio Tamagnini, FSI's CEO - confirms the role of FSI as a reference for digital growth and as a leading investor in fintech, a sector in which we have invested around € 600 million in the past four years. Digital payments are at the heart of banks' transformation and will continue to grow thanks to new products and greater diffusion".

With regard to the transaction, Iccrea Banca was assisted by Prometeia and Legance Avvocati Associati (Rome Team). FSI was assisted by KPMG (Corporate Finance Team and Deal Advisory Team), Gianni & Origoni and Studio Biscozzi Nobili Piazza.

The economic and financial benefits for the BCC Iccrea Group, once the transaction has been authorized and finalized, are estimated on an improvement in capital ratios for about 60 bps on a consolidated basis and about 350-375 bps on an individual basis.

Download here the pdf version of the press release.


Si31/01/2022Comunicato StampaIccrea BancaNessuna/GruppoIccrea_Immagini/News-CS/IMGDefault_ArchivioCS.jpg
489
  


Iccrea Banca, capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, e FSI hanno siglato una partnership strategica finalizzata allo sviluppo di BCC Pay, una nuova realtà nel settore dei pagamenti in Italia. BCC Pay è la società di monetica del Gruppo BCC Iccrea con circa 4 milioni di carte di pagamento, oltre 200 mila POS e circa euro 50 miliardi di transato.

L'accordo prevede l'investimento di FSI in BCC Pay. Ad esito dell'operazione, FSI e Iccrea Banca deterranno rispettivamente il 60% e il 40% della società. L'operazione ha una valorizzazione fino a euro 500 milioni (inclusiva di una componente differita fino a euro 50 milioni) ed è soggetta all'autorizzazione delle Autorità competenti. Il closing è previsto entro l'estate 2022.

BCC Pay sarà guidata dall'Amministratore Delegato Fabio Pugini, attuale Direttore Generale. La società potrà contare su una solida posizione finanziaria, la capillarità e la vicinanza al territorio del Gruppo BCC Iccrea e la focalizzazione sulla crescita trasformazionale ed il track record nel costruire grandi aziende fintech italiane del Team di FSI.

Il mercato italiano dei pagamenti digitali è in crescita e presenta livelli di penetrazione ancora inferiori rispetto alla media europea. In un contesto di continua innovazione, la partnership rappresenta un progetto italiano e indipendente, focalizzato sullo sviluppo di BCC Pay principalmente attraverso: (i) l'ampliamento dell'offerta e il costante miglioramento del servizio; (ii) l'innovazione e la digitalizzazione (anche su mezzi di pagamento innovativi); (iii) il focus commerciale sulle BCC e le loro esigenze; (iv) la possibilità di allargare la customer base ad altre banche e operatori.

Il Gruppo BCC Iccrea è il maggiore gruppo bancario cooperativo italiano, il quarto gruppo bancario in Italia per attivi con circa 175 miliardi di euro e il terzo per capillarità con 128 Banche di Credito Cooperativo presenti in oltre 1.700 comuni italiani e con più di 2.500 sportelli. L'accordo prevede un contratto di distribuzione di lungo termine dei servizi di BCC Pay sul network delle BCC parte del Gruppo BCC Iccrea.

FSI, con euro 1,4 miliardi di capitale, è uno dei tre più grandi fondi europei dedicati a un singolo paese, il maggiore fondo corporate italiano, con una formula di investimento focalizzata sulla crescita trasformazionale delle aziende investite ed esperienza consolidata nel settore fintech.

"Siamo molto soddisfatti della conclusione di questo accordo in un settore dove vogliamo continuare ad investire in innovazione, tecnologia e infrastrutture con un partner di primario livello come FSI – ha commentato Mauro Pastore, Direttore Generale di Iccrea Banca – Con questa operazione accresciamo la capacità delle BCC del Gruppo di supportare al meglio i clienti, i soci e i territori, attraverso la maggiore qualità dell'offerta e la sicurezza dei pagamenti. Come maggiore gruppo bancario cooperativo italiano abbiamo il compito di favorire questi cambiamenti, con un percorso che offra ai nostri clienti, attuali e futuri, servizi al passo coi tempi e con le loro esigenze".

"Siamo lieti di entrare in una partnership di lungo periodo con la terza rete bancaria italiana. Questo investimento - commenta Maurizio Tamagnini, Amministratore Delegato di FSI - conferma il ruolo di FSI come motore della crescita digitale e investitore di riferimento nel settore fintech italiano, dove abbiamo investito circa euro 600 milioni in quattro anni. I pagamenti digitali sono al centro della trasformazione delle banche e continueranno a crescere grazie a nuovi prodotti e maggiore diffusione".

Nell'operazione, Iccrea Banca è stata assistita da Prometeia e Legance Avvocati Associati (Team Roma). FSI è stata assistita da KPMG (Team Corporate Finance e Team Deal Advisory), Gianni & Origoni e lo Studio Biscozzi Nobili Piazza.

I benefici economico-patrimoniali per il Gruppo BCC Iccrea, una volta autorizzata e perfezionata l'operazione, si stimano in un miglioramento dei coefficienti di capitale per circa 60 punti base a livello consolidato e circa 350-375 punti base a livello individuale di Iccrea Banca.

Scarica qui il pdf del comunicato


Si31/01/2022Comunicato StampaIccrea BancaNessuna/GruppoIccrea_Immagini/News-CS/IMGDefault_ArchivioCS.jpg
1 - 30Successiva
17 giugno 2022
Gruppo BCC Iccrea

questo è l'elemento principaleIl Gruppo BCC Iccrea è il quarto gruppo bancario in Italia per totale attivi

Dichiarazione del DG, Mauror Pastore

Con 178,9 miliardi di euro, il Gruppo BCC Iccrea è il quarto gruppo bancario in Italia per totale attivi  – commenta Mauro Pastore, Direttore Generale di Iccrea Banca, in occasione della presentazione del piano industriale del Gruppo 2022 - 2024 – un valore che rappresenta uno dei percorsi di crescita dell’ultimo triennio del Gruppo e che conferma il nostro profondo impegno accanto ai territori. Per i prossimi tre anni ci aspettiamo di continuare ad accrescere il sostegno alle famiglie e alle PMI grazie anche alla determinazione e alla coesione di tutti i nostri collaboratori del Gruppo"